• nene823

Canalizzazione di R.M. del 2 Aprile 2018

Aggiornato il: 27 dic 2020

Canalizzazione effettuata da Tarika di Maggio per A.M.A. Aprile 2018


È una grande emozione poter parlare a voi attraverso un corpo. Non è molto che

sono morta. Non è molto che ho lasciato il corpo fisico e sento proprio un brivido

nell’essere calata qui un’altra volta in questa dimensione. Ingegnosamente mi

adatto a questa condizione come ingegnosamente ho svolto la mia vita nella continua ricerca, sperimentazione, esplicazione, sviluppo che attraverso le

discipline che io studiavo mi portava a cercare il modo di comprendere il

linguaggio divino attraverso il linguaggio dell’essere umano e della salute del

corpo. Sono felice di essere qui a parlarvi. Sono stata chiamata da tante altre parti

e laddove posso, ridiscendo, solerte, come sono stata solerte in vita. Sono sempre

in piena attività, anche se ora la mia energia è un fulmine, un lampo,

un’interazione veloce che passa in una frazione di secondo da una dimensione

all’altra. È molto interessante che vi ricordate che il senso della velocità e il senso

della lentezza, che il senso del tempo e il senso dello spazio sono veramente delle

realtà falsate dalla dimensione in cui vivete. Tutto è simultaneamente veloce e la

velocità che vi guidi sempre affinché possiate raggiungere attraverso i guizzi della

vostra mente la percezione del più grande di voi. Non sono stata particolarmente

spirituale, sono stata adeguatamente riconoscente alla struttura divina che ha

originato così tanta meraviglia in noi, nei nostri corpi, nelle nostre menti, nelle

nostre strutture fisiche, nelle nostre strutture mentali. Siamo dei capolavori, siamo

delle perfette entità viventi, perfette strumentazioni al servizio della nostra

manifestazione.

Ora che sono qui e posso viaggiare ancora più velocemente, sono

lieta di dirvi che in questi tempi la confusione si sta diradando perché ci sono

molte menti all’opera, fra cui anche le vostre. Non fatevi addormentare, non

rendete la coscienza ottundente, fate in modo che siate molto vigili, svegli,

all’erta, perché i tempi tra un po’ cambieranno e nel cambiamento dei tempi ci

sarà la possibilità di aprire nuove percezioni. Tutti voi che ora state qui

ascoltandomi siate pronti al reale cambiamento, fate che la dimensione si apra

come uno squarcio aperto in un velo illusorio che vi permetta di andare verso una

nuova manifestazione di voi anche in questa vita. Lasciate indietro le zavorre, le

zavorre delle tradizioni, le zavorre del passato, le zavorre delle limitazioni. Io ero

molto rispettosa alle tradizioni, ma rispettare le tradizioni vuol dire rispettare

l’entità tradizione, non rimanere attaccato a persone e situazioni che ne

rappresentano le caratteristiche. Siate liberi, siate liberi di esprimere il vostro

ingegno e il vostro potenziale. Siate pronti ad elevare la vostra vibrazione ad una

velocità più alta in modo che se voi già da adesso vi preparate, non sarete smarriti,

confusi e impauriti, ma sarete eccitati, gioiosi e consapevoli che muovendovi più

velocemente nel vostro spirito, anche la vostra materia si trasformerà. Ecco, sono

portatrice di questo messaggio.

Ho lavorato tanto affinchéi dolori strutturati nel corpo, impregnati nella

meccanica anche della composizione più profonda della struttura che presiede all’ordine della materia vivente potesse essere liberata, riparata da danni che spesso adduciamo con il nostro perpetuare inesorabile, ostinato, ottuso in vecchie situazioni.

Mi spiego meglio. Spesso crediamo che possiamo veramente continuare ad ostinarci, tanto in qualche modo le cose vanno avanti, il corpo si ripara, la situazione cambia. Ma non è così. Tutto quello che noi appesantiamo nella nostra vita e nel nostro essere, lentamente si sedimenta come piccole particelle di piombo fino a renderci immobili e ottusi. È tempo di liberare le particelle di piombo. Scusate se ancora mi diletto in certe terminologie.

È importante anche ricordarsi che l’eleganza, il bel parlare, l’ingegno, le poche parole ma accurate fanno di noi dei portatori di grandissima sapienza universale. Diventate più accurati, aiutate le persone a diventare più accurate. Il potere di una singola parola, ben studiato e ben definito, può smuovere migliaia e migliaia di particelle. Il ridondante articolarsi della vostra inutile verbosità può solo appesantire migliaia e migliaia di particelle.


DOMANDA: Vorrei sapere qualcosa di più a proposito del curare i nostri corpi per non appiombarci.

RISPOSTA DELLA GUIDA DI AMA R.M.: Parlo così perché ho studiato tantissimo la composizione dei corpi e la composizione delle particelle per poter porre rimedio ai danni fatti nel corpo, anche nella struttura più profonda.

Non mi occupo di metafisica, anche se sono qui. Mi occupavo più di chimica, di biologia, di scienze.

Quello che so è che non siete svegli, non siete lucidi, non siete attenti, non siete vigili.

Il corpo non è un cestino dei rifiuti.

Il corpo non è uno strumento da tendere, sforzare fino all’inverosimile, piegato ai capricci della vostra mente.

Il corpo non è una macchina che non si danneggia e si logora solo perché è in grado di ripararsi.

Il corpo è lo strumento più raffinato, perfetto, che avete per svolgere tutti i processi della vostra vita.

Contiene ogni parte di voi, contiene il vostro spirito, contiene particelle elevatissime della mente, contiene meccanismi di forza e di energia straordinaria.

Non è il cibo, non è il movimento, non è l’allenamento, è qualcosa di più che richiede il vostro corpo.

È la pulizia dei vostri pensieri, è la capacità di essere svegli, attenti e lucidi che necessita il vostro corpo.

E dirò di più, pochi esercizi, sempre i soliti, regolari, giornalieri, disciplinati, aiutano la salute. Ero molto metodica.


DOMANDA: la mia non è forse una vera e propria domanda, ma mi è piaciuto molto il discorso sull’accuratezza delle parole. Non so, mi chiedevo se possiamo ancora estendere un po’ questo concetto sull’importanza veramente di questa cosa, di scegliere le parole giuste. Mi ha colpito anche molto il fatto, non essendo un chiacchierone, che ne basta poche.

RISPOSTA DELLA GUIDA:

Sono lieta che mi chiedi ancora, quello che è certo è che prima di parlare è possibile darsi il tempo di scegliere dentro la propria mente quella che è la parola che può vibrare al meglio, e assaporarla quando nasce nella mente e assaporarla quando scegliamo di farla uscire o no. Questo è molto importante. E darsi anche il tempo di attingere a un bacino enorme. La nostra lingua, la vostra lingua e qualche altra lingua nel mondo, hanno migliaia di sfumature per esprimere la giusta qualità energetica nel contesto della comunicazione.

DOMANDA: Che cosa succederà alle persone che non diventano veloci, rimangono con la mente impantanata, con i pensieri pesanti, chiusi nella materia. E anche noi non correremo il rischio di non riuscire più a comunicare con loro se andassimo nell’altra direzione, nella direzione della velocità, in questa evoluzione di movimento?

RISPOSTA DELLA GUIDA:

È un processo inevitabile e non è un processo di separazione. È un processo di onnicomprensione. Non è stando con la pesantezza che si aiuta la risoluzione di questo problema. Cosa accadrà alle altre persone? Quello che è accaduto sempre. La libertà di poter permanere in uno stato di ottundimento… Mi viene da paragonarlo all’uso di sostanze alcaloidi o oppiacee, che permette di vivere in uno stato di sogno compassionevole invece che aprirsi alla presa di coscienza che ognuno qui ha una straordinaria, meravigliosa, piccola, grande missione da svolgere, uno a fianco all’altro in piena dignità e bellezza, umiltà, semplicità, autenticità. Mi son spiegata?

DOMANDA: Puoi approfondire il discorso sulle tradizioni? Non rimanere legati a un singolo evento legato a persone.

RISPOSTA DELLA GUIDA:

Credo di aver compiuto tutto quello che la società richiedeva dovesse essere compiuto. Famiglia, rispetto dei genitori, forse figli, ma sento di aver avuto una grande capacità che vi voglio ricordare che è quella di non credere che questi legami siano fondamentali e giustificativi per le intemperanze dell’essere.

Ovvero… siamo singole unità che si correlazionano come gli atomi si uniscono in migliaia e migliaia di forme per generare tutta la materia. Quello siamo. I ponti che colleghiamo fra di noi se sono mutui e scambievoli, rendono la nostra struttura di correlazione qualcosa di valido, manifesto, reale e vero. Altrimenti, non è il concetto di atomo a rendere l’atomo vivente, hai capito?

Dico al contenitore di non preoccuparsi di quello che è il far procedere le cose per il bene comune, ma di preoccuparsi di far procedere se stessa verso una maggiore evoluzione. E dico a tutti voi che è veramente importante che imparate a brillare di luce propria. Questo sì. E più luci proprie brillano, unite, generano un voltaggio elevatissimo. E così dovete fare voi. Io vi vedo come particelle di luce che in questo momento sono connesse in una forma geometrica meravigliosa, generatrice di luce, come la vita che avete dentro di voi.

Tempi interessanti all’orizzonte. Tempi di grande potenziale. Ecco perché siamo felici di essere ancora più vicino a voi. Tempi di trasformazione, anche se non sembra sul piano della materia più ottusa si sta manifestando invece qualcosa che cambia sul piano della materia più sottile. Ci sono quattro tipi di materia visti dai nostri occhi.


DOMANDA: Ti chiederei di approfondire sui quattro tipi di materia dei quali hai parlato ora, per favore.


RISPOSTA DELLA GUIDA:

È molto difficile da spiegare, perché diventa una scienza di questa dimensione. Anche noi continuiamo a studiare scientificamente da questa dimensione ed è come se…. ogni strato di materia è impermeato da alcune strutture che sono via via più rigide e solide, ma non per questo più valide. Il piano di materia più bassa nel quale generalmente vi muovete credendo come funziona il vostro corpo e come funzionano le cose di questo mondo, è fatto veramente di una materia molto dura, molto insensibile, molto ottusa e molto solida. Il piano superiore nel quale invece vi muovete introducendo l’elemento della coscienza e della visione spirituale inizia a manifestare una qualità diversa in cui tutto è possibile. Questo possibile non è alimentato dalla fede, dalla speranza e dalla gratitudine, ma è alimentato dalla pura consapevolezza del vostro essere esseri spirituali, totalmente potenti, liberi, qualificanti. A livello ancora più superiore si arriva ad interagire sulla materia sempre senza meno interesse rispetto a quello che viene manifestato con la libera

consapevolezza che tutto ciò che accade è frutto di un’interrelazione tra noi e l’essere manifesto e quello che sta dietro di noi. Ad un livello più alto, non siamo più qui sulla Terra. Spero di averti dato un’immagine.

DOMANDA: volevo chiederti se hai una cosa in particolare da dire a noi come gruppo, una cosa sulla quale possiamo lavorare.


RISPOSTA DELLA GUIDA:

Prima volevo finire che la natura non mente mai. Tutto quello che è naturale su questo piano è sempre vero, che sia gli elementi della Terra, che siano gli elementi della terra nel vostro corpo, sono autentici, veri. La natura non mente. Per voi è tempo di fare un passo in avanti verso una organizzazione strutturale che sia più automanifestante sul piano materiale.

Se non c’è altro, me ne vado. Ringraziandovi per questa bella conversazione. È stato un piacere.

6 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti