• nene823

Tutto quello che vogliamo manifestare passa dalla comprensione che tutto è fatto di un ritmo, di un


Così come gli esseri umani: nasciamo piccolissimi, poi cresciamo velocemente,

stiamo belli grandi e dritti e poi si comincia a “ri-discendere”, fino ad ingobbirci completamente da vecchi, ed infine si rientra nella Terra.

Quindi, come si lavora la Terra?

Innanzi tutto, accettandone al Ciclicità e accettando con un senso forte di Fiducia che

tutto quello che vogliamo manifestare passa dalla comprensione che tutto è fatto di un

ritmo, di un ciclo.

E più noi siamo costanti nella pratica quotidiana, più sarà regolareil ritmo.

Altrimenti il ritmo ci costringerà a delle vere “montagne russe”, fra stati depressivi e stati di eccitazione totale e schizzata.

La Primavera, l’Estate, l’Autunno, l’Inverno. . . . per la Terra sono tutte importantissime: non c’è una fase più bella dell’altra.

Sto parlando simbolicamente: finché penserete che l’Estate è più bella dell’Inverno,

etc. sarete costretti a vivere in squilibrio.

Ricordatevi gli Elementi: Estate/Fuoco, Inverno/Terra, Primavera/Aria, Autunno/Acqua.

Li ho messi nella stagione giusta, come vedete: provate a goderne, a prescindere dalle

vostre preferenze.

Tarika Di Maggio

0 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti