• nene823

SENSIBILITA’. Questa è una delle parole chiave dell’ACQUA.


Tutti ci riteniamo sensibili, con il cuore d’oro, empatici, e poi c’è una grandissima, immensa difficoltà nello stare in contatto con le proprie emozioni profonde.

Ieri, ho trovato questa parola “Anedonìa” che è riferita a quando perdiamo il piacere di vivere: tale perdita viene dall’incapacità di elaborare la sofferenza.

Questa parola è l’anticamera della depressione che, a sua volta, è il sistema di difesa

che il n ostro cervello elabora quando ha a che fare con emozioni dolorose profonde.

Si genera una sconnessione totale, che ne gli anziani, ad esempio, apre la porta a

demenza senile, alzheimer, etc.

Oggi vi invito ad accogliere . . . siamo nel femminile più femminile che esiste . . .

quindi ad accettare tutte le emozioni che vi arrivano . . . perché quando si rifiutano le

emozioni, o le si negano o si rinnegano, si finisce per ammalarsi, per sconnettersi con

il Mondo; si perde la voglia di vivere. La vita non è sempre facile, si sa, ma è necessario fare uno sforzo per rimanere in contatto con le proprie emozioni.

Tarika Di Maggio

27 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti