• nene823

La realtà creata dalle parole



Come ben sappiamo, i pensieri e le emozioni creano e attraggono le esperienze della realtà di ognuno. Certamente nella vita di ognuno di noi ci sono delle cose che non vanno. Cerchiamo di capire il motivo per cui accade tutto questo.

Ormai è stato ripetuto chissà quante volte che i pensieri creano la realtà. Si, i pensieri sono molto potenti, i pensieri ispirano le emozioni e in definitiva creano energia che trasmettiamo nell’Universo.

Questa energia assume poi forma fisica, ma c’è un altro ingrediente importante che la maggior parte delle persone non tiene in considerazione parlando della Legge dell’Attrazione: il potere delle parole.

La realtà esiste a vari livelli di vibrazione, tutto ciò che fa parte del mondo fisico vibra ad una frequenza più bassa rispetto a quello che appartiene al mondo della mente.

I nostri pensieri fanno parte di quel mondo mentale, con una frequenza di vibrazione più alta rispetto al mondo fisico.

Il nostro corpo, invece, fa parte del piano fisico più denso e che vibra più lentamente. Comunque in qualche modo abbiamo tutti la capacità di creare i desideri al livello di vibrazione più intenso in modo che si manifesti nel mondo in cuoi viviamo.

La parola è un dispositivo unico nel suo genere, più potente di una bacchetta magica, la parola è, infatti, il più potente mezzo che abbiamo a nostra disposizione!

A pensarci sembra davvero impossibile che una cosa sulla quale spesso non prestiamo attenzione, sia uno degli strumenti più potenti! Osserva il mondo che ti circonda e tutto quello che ne fa parte. Guerre, conflitti, odio … tutto questo è in realtà il risultato di un uso distorto della parola.

Senza neanche accorgersene l’umanità, sta letteralmente usando la magia nera seppur inconsciamente, e si vede il risultato nel caos che regna intorno ad ognuno di noi. Ma perché la parola è così potente?

Ogni parola pronunciata è la connessione diretta fra il pensiero (livello vibrazionale più alt0) e il corpo (piano fisico a livello vibrazionale più basso).

Quando pronunci qualcosa, porti i tuoi pensieri direttamente fuori sul piano fisico, sotto forma di onde sonore, caricate dall’intenzione che sta dietro ad ogni parola pronunciata. Il suono è energia, quindi questa energia è attiva immediatamente sul piano fisico. Così facendo, crei energia rafforzata dall’intento sottostante.

Questa energia che trasmetti parlando, in pratica sta già vibrando a livello fisico. Questa energia alla fine si manifesterà molto più velocemente rispetto, per esempio, all’energia che emani praticando una visualizzazione. In molti casi addirittura si manifesterà quasi nell’immediato!

Acquisisci consapevolezza del potere della parola. Quando parliamo non stiamo semplicemente esprimendo dei semplici concetti. Stiamo creando la nostra realtà!

Fermiamoci un attimo a riflettere: “Ci sono una miriade di indizi di noi nelle parole che pronunciamo tutti i giorni delle quali, spesso, non ci rendiamo minimamente conto semplicemente perché non ci prestiamo attenzione”.

I nostri pensieri si manifestano, si ma più lentamente.

C’è più tempo a disposizione per eliminare e sostituire i pensieri negativi con altri positivi.

Ricorda che quando pronunci delle parole negative hai già emanato energia altrettanto negativa nel mondo fisico.

Presta attenzione a tutto quello che dici e all’intenzione che mandi quando lo fai, le parole sono molto più importanti di quello che credi.

Usale consapevolmente, ti aiuterà a cambiare la tua vita.

Le parole creano, le parole hanno una vibrazione

Se, durante la giornata, utilizzate spesso la parola “paura“, attraverso questo termine generate una vibrazione di paura che può rimanervi accanto e crescere, tutto questo può quindi avere un’influenza su di voi facendo crescere la vostra paura.

Se utilizzate il più spesso possibile le parole “Amore”, “Amare”, “Luce”, esse avranno un importante impatto su di voi perché generano un’energia che vi fa crescere e che vi permette non solo di elevare la vostra coscienza umana, ma anche di elevare la vostra frequenza vibratoria.

Esistono parole forti. Le parole “Amare” e “Amore”, devono essere utilizzate bene, e non devono essere circondate da altre parole che fanno abbassare le loro vibrazioni. Vi facciamo un esempio: quando dite “amo questa casa”, “amo questa automobile”, che tipo di vibrazione date alla parola “amo”? Le date una vibrazione che appartiene solo alla terza dimensione! Sarebbe preferibile dire: “mi piace questa casa”, “mi piace quest’auto”…

Se dite “amo la Luce”, “amo la perfezione”, “amo Dio”, “amo tutti i miei fratelli”, “amo l’armonia”, create intorno a voi una vibrazione del tutto diversa, che vi sostiene, che vi eleva e che vi nutre, perché le parole “Amore” e “Luce” vi nutrono. Le loro vibrazioni vengono accentuate, in qualche maniera, dalla potenza della vostra anima.

Quando vi connettete alle parti superiori di voi stessi, quando chiedete loro di inondare tutto ciò che siete come materia con questo Amore potente, succede qualcosa in voi che darà corpo e vita all’Amore.

È importante per ciascuno di voi imparare a pensare bene e amare bene. Naturalmente, voi parlate d’Amore, ma ognuno di voi ha il proprio modo di amare, di sentire e offrire questo Amore.

Prima di poter offrire l’Amore, cercate di comprenderlo, di sentirlo, cercate di farlo vibrare nel vostro cuore, cercate di sentire la sua energia, la sua vibrazione, e poco a poco riconoscerete questa vibrazione e le darete sempre più corpo e vita.

Ricordate che ogni pensiero, per quanto potente sia, viene generato dall’energia della vostra anima. Cercate di capire che non siete niente senza l’energia, la forza e la vita che la vostra anima mette in voi, siete solo uno strumento vuoto e inutile. La prova è che quando la vostra anima decide di lasciare il vostro corpo materiale, quest’ultimo non può più pensare, non può più agire, non può più fare nulla, così rimane su questo mondo, quindi la vostra anima lo abbandona perché è diventato totalmente inutile.

Nel nuovo ciclo che avete cominciato, dimenticate tutto ciò che corrisponde al 2012, perché ora non è più valido; in voi e nella vita intorno a voi si sono installati altri parametri. Dal momento in cui avrete compreso che la vostra vita è diventata un’altra cosa, non avrete più lo stesso modo di concepire la vita, non avrete più lo stesso modo di pensare, di sentire e di vivere le vostre emozioni.

Non andate più a cercare nel passato ciò che non vi appartiene più e che è totalmente inutile nel vostro presente. Di certo, dovrete vivere delle emozioni perché fanno parte di ciò che siete come coscienza umana.

Le emozioni sono anche degli stimoli, quindi se ci sono delle emozioni completamente positive le potete vivere pienamente. L’Amore genera una grande emozione che fa vibrare tutto il vostro essere, che può provocare delle lacrime, e come la paura può generare forti emozioni (a nostro avviso inutili).

Ora, Figli della Terra, cercate di comprendere bene dove andate, ciò che desiderate e il modo in cui volete gestire la vostra trasformazione. Grazie alla vostra anima e alla vostra Parte Divina, potrete sradicare la vostra personalità umana e il vostro ego. La vostra coscienza si sveglierà sempre di più ad un’altra vibrazione molto più importante e sarà notevolmente modificata. Riuscirete a comprendere molto più facilmente il vostro comportamento, a qualsiasi livello, e a quel punto, cambierete il vostro modo di pensare, vivrete in modo del tutto diverso le vostre emozioni e tutto ciò che concerne l’Amore.

Siete entrati in un ciclo evolutivo molto rapido, tuttavia se volete realmente approfittare di questo ciclo, dovete, ancora una volta, tagliare con ciò che non vi appartiene più”.

Come le vibrazioni delle parole danno forma al mondo

“Come risultato dei miei viaggi, ho cominciato a credere che lo stato del mondo sembra gradualmente volgere verso il positivo. Non tanto tempo fa, temevo che fossimo ad un passo dal Giorno del Giudizio, ma le cose appaiono sempre più rosee. Certamente molti problemi terribili esistono ancora, tra cui l’abuso delle nostre risorse naturali, così come l’inquinamento, la povertà, le guerre dilaganti. Tuttavia, più viaggio più sento che la nostra coscienza sta aumentando e si sta diffondendo una ‘rete di speranza’. Sono incoraggiato soprattutto dal fatto che l’acqua continua a creare dei bei cristalli.