Tutto comincia dalla Terra, compresa la nostra avventura. Terra è l’energia primaria, siamo esseri dotati di un corpo materiale i cui elementi sono terrestri, siamo pertanto sintonizzati su questo pianeta, che è la fonte sottile della nostra energia fisica.

 

L’energia della Terra è forse una delle più studiate in assoluto, ci sarebbe talmente tanto da dire che questa dispensa non basterebbe, anzi un’intera enciclopedia sarebbe ancora troppo poco per descrivere in pieno l’essenza della nostra “casa”. Qui mi limiterò quindi alle basi.

La Terra è percorsa da innumerevoli reti di energia sottile, abbiamo già descritto i campi di coscienza che esistono perché esistono gli esseri umani, ma c’è anche una vasta gamma di reti sottili naturali. La Terra è percorsa da molte griglie di energia, che in alcune zone si sovrappongono creando punti dove l’energia della terra assume qualità speciali. Il corpo umano percorso da meridiani e ricoperto di agopunti, è uno specchio perfetto per immaginare l’energia della Terra.

Alcune griglie di energia sono utili agli esseri umani, altre ancora sono, invece, potenzialmente nocive all’uomo – ma utili ad altre forme di vita, insetti, rettili, altri animali – in particolare, il “Reticolo di Hartmann”. Queste linee e reti di energia sottile sono però presenti solo sottoterra e vicino alla superficie del pianeta; in cielo esistono altre reti di energia, fra cui vere linee di energia altamente benefiche per l’uomo; poi troviamo i campi di coscienza umani e infine la “Rete Curry”, che ha effetti nocivi simili a quelli della “Rete Hartmann”.

In questo modo, possiamo immaginare il pianeta Terra come una specie di palla avvolta da infiniti filamenti e strati di energie, che lavorano tutte insieme come un’unica energia. Questa energia è stata celebrata in tutti i tempi e da tutti i popoli; è stata il cuore di molte religioni e solo in tempi moderni sembra ne venga ignorata l’importanza. Eppure, come esseri umani, siamo immersi nella somma di tutti questi campi energetici del pianeta, i quali ci sostengono senza che ce ne rendiamo conto da sempre. Anzi, se non ci fossero, la vita stessa non sarebbe nemmeno possibile.

È probabile che il pensiero stesso, come manifestazione nella materia della nostra energia, sia reso possibile dal sostegno dei campi di coscienza umani, i quali sono a loro volta sostenuti dall’energia della Terra. Ma che energia ha la Terra? Quali sono i suoi effetti?

 

Effetti dell’Energia “Oro-Terra”

L’energia Oro-Terra è affine alla gravità e ha l’effetto di nutrire il corpo sottile degli esseri viventi di energia vitale, di rafforzarlo e radicarlo. Attiva nel corpo sottile processi di ricarica energetica e in misura parziale di rilascio-emanazione di energie non più gestibili. Ancora di più, è possibile richiamare l’Essenza Divina dell’Energia Terra, portare l’energia sottile nella sfera fisica, trasformandola in una forma di energia che il corpo può assimilare.

Se poi approfondiamo l’osservazione dell’energia sottile Oro-Terra, essa ha sì una grande risonanza nella 1° dimensione sottile – affine quindi alla materia e alla vita biologica e con il canale tellurico, ovvero l’estensione nella Terra del corpo sottile – ma è anche attiva nelle dimensioni più alte, dalla 5° in poi. In condizioni normali, solo una minima parte dell’energia Terra viene utilizzata direttamente dagli esseri umani, il resto di quest’energia è semplicemente inattivo, viene rilasciato in luoghi speciali e in momenti precisi dell’anno.

 

Nel corpo di luce, l’energia oro-Terra entra facilmente in risonanza con il Chakra del Timo e con quello del Cardiaco Posteriore, che presiedono le difese energetiche e organiche, con i Chakra inferiori dei Perinei, il Chakra di Base e quello Sessuale, che costituiscono la nostra “messa a terra” e l’energia primaria, ma anche con il Plesso Solare Anteriore e con il Chakra dell’Ombelico.

Sapevate che gli astronauti lontano dalla Terra invecchiano precocemente? Le loro ossa diventano fragili e mostrano segni di invecchiamento e osteoporosi. Si attribuisce ciò alla mancanza di gravità, ma in effetti c’è dell’altro… poiché la connessione al pianeta terra di un astronauta nello spazio risulta più difficile.

Di fatto come insegnano molte discipline, attivare la capacità di ricevere energia dalla Terra stimola l’energia fisica e la vitalità, e aiuta a sostenere altre pratiche con le energie sottili. Questo perché l’energia fisica stimolata dall’energia terra, è il primo strato di energia negli esseri umani, su cui poggiano poi tutte le altre energie umane, come in una sorta di piramide. Se la base della piramide è ampia e stabile… allora si può salire in alto quanto si vuole.

Alcune persone, invece, posseggono una sensibilità incredibile alle energie, ma stanno spesso male a causa di ciò che percepiscono. Se in loro l’energia fisica è carente e sono invece abbondanti le energie nei livelli più alti del corpo di luce, sono come piramidi messe in precario equilibrio, ribaltate, con la punta a terra e la base per aria. Pertanto, si deve sempre partire dall’energia Terra, perché “senza la Terra sotto i piedi” non si va da nessuna parte.

 

“Vivaxis”

Frances Nixon, un ricercatore della metà del ‘900, definiva la connessione a Madre Terra con il nome di “Vivaxis”, l’asse della vita. Egli sosteneva che si tratta di un campo energetico che mantiene la memoria del luogo dove siamo nati, e si programma diventando attivo entro i primi mesi di vita. La Vivaxis sarebbe collegata per Nixon al perineo e all’ombelico, e viene definita come il campo energetico del nutrimento e del sostentamento. Perineo e Ombelico sono effettivamente Chakra che entrano in risonanza e tendono ad aumentare la loro attività, quando il nostro corpo sottile entra in contatto diretto con l’oro-Terra.

Articolo di Manlio Di Donato – Operatore Olistico di livello trainer e Insegnante nelle Discipline Olistiche (libera professione ai sensi della Legge 14.1.2013 n. 4) specializzato in Thetahealing ®, Tecnica Energo Vibrazionale ®, e Mindfulness. Fondatore del metodo di Ricalibrazione Planetaria ®.

Fonte: http://terracuore.it/lenergia-sottile-della-terra/