Canalizzazione effettuata da Tarika Di Maggio in Maggio 2018 per AMA

 

Il suono della rondine mi ha condotto a voi, non il fastidioso strepitio dell’essere
umano che in questo momento fa di tutto per esprimere una felicità che non ha
bisogno di così tanti rumori, ma semplicemente della vibrante atmosfera che il vostro
cuore riesce ad emanare quando una sensazione amorevole di qualunque genere lo
attraversa. Siete pura elettricità, siete pura luce quando nel vostro cuore emanate
vibranti fili. Noi vi percepiamo, vi sentiamo, vi accogliamo, vi ascoltiamo. Quanto
fastidio producete per non stare in contatto con quell’essere morbido, divino, dolce,
delicato che risiede dentro ognuno di voi. Ed ecco che il suono della rondine mi ha
portato qui. Vi vedevo dall’alto, aspettavamo il segnale per venire ed eccomi davanti
a voi.
Sono tempi in cui è necessario assolutamente che vi riconnettiate alle cose delicate,
morbide, naturali, semplici ed essenziali. Quella spontaneità fatta di bontà che potete
vedere negli occhi delle creature più delicate, quella capacità di accogliere ogni
evento, dal più drammatico al più sensazionalmente favoloso, con la stessa
leggerezza. Sono tempi in cui vi è richiesto di abbassare queste menti sempre
preoccupate, affannate. Quello che percepiamo a volte è come queste vibrazioni di
ansia salgono da ognuno di voi. Intorno alla vostra testa, invece delle corone di luce
che siete abituati a portare, avete delle scariche elettriche che sono prodotte dalla
vostra ansia, dai vostri pensieri, dalle vostre preoccupazioni. Non preoccupatevi, siete
affidati al bene più grande, non affannatevi, ascoltate la naturale bontà del vostro
cuore. Anche se avete prodotto così tanta energia su questa terra ed è così tanta
tecnologia che procura un falso senso di comunicazione fra di voi, ritornate alla
naturale spontaneità del vostro cuore. Sì, proprio lui, sempre le solite parole vengono
da noi, sempre il solito messaggio. Ma ora diventa ancora più chiaro, l’inversione di
tendenza, meno è sempre di più. L’umile è il più forte, l’onesto è il più chiaro, il leale
è il più sottile, il gioioso è il più denso, il vibrante è colui che permette a se stesso di
manifestare tantissimi stati di percezione e di emozione senza interferire e incanalare
quello che manifesta verso ciò che desidera.

 

Seconda parte: qui

Terza parte qui

Quarta parte qui

 

 

Tarika Di Maggio è medium, ricercatrice metafisica e fondatrice di A.M.A. Accademia di Metafisica Applicata, e per essa è docente senior. E' attiva da più di venticinque anni nel campo della medianità, delle energie sottili, delle regressioni a vite precedenti. Conduce seminari sugli archetipi divini e sulle altre dimensioni dell'esistenza, su Magia ed altro.